La realizzazione degli impianti in fibra ottica è tra i business principali di SISTEC, essi vengono realizzati per asservire diverse tipologie di utilizzo che hanno come unico comune denominatore “la comunicazione” :

fibra-ottica

 

 

  • Dorsali in fibra ottica degli operatori TLC
  • Reti in fibra ottica municipalizzate
  • WAN e MAN pubbliche e private
  • LAN aziendali
  • Impianti in fibra ottica e rame per sistemi TVCC e allarmistica

Con l’avvento e il continuo sviluppo delle nuove tecnologie di comunicazione, la fibra ottica sta ricoprendo un ruolo fondamentale poichè permette di trasmettere segnali ottici su distanze molto elevate e fornisce accessi di rete a banda larga.

La Sistec S.r.l. realizza dorsali in fibra ottica attraverso la costruzione ex-novo di apposita ed idonea infrastruttura: sarà cura dei nostri tecnici realizzare tutte le opere occorrenti a rendere la rete finita e realizzata alla regola dell’arte.

Esistono due tipologie di fibre ottiche, distinguibili dall’indice di rifrazione e dal diametro del core:

 

fibre_ottiche

 

Fibra multimodale: caratterizzata da un diametro del core più grande ed è utilizzata per il trasporto di dati per distanze di pochi chilometri.

Fibra monomodale: diversamente dalla multimodale ha il diametro del core più piccolo e permette il trasporto di dati per decine di chilometri.

Come realizziamo i nostri lavori:

IMG_0008

 Tecniche di scavo

Per realizzare un impianto di fibra ottica, gli scavi saranno eseguiti ponendo in essere cantieri a ridotto impatto ambientale, attraverso l’utilizzo della tecnica della minitrincea, che permette di:

  • minimizzare le dimensioni del cantiere, ponendo in essere opere di scavo minori ed intervenendo quindi sulle strade per la larghezza strettamente necessaria al passaggio ed all’interramento dei tubi;
  • ridurre le opere di ripristino del manto stradale;
  • ridurre i tempi di realizzazione e l’ingombro della sede stradale;
  • meno disagio alla viabilità e alle attività circostanti e maggiore sicurezza per i cittadini e per la manodopera impiegata;
  • meno materiale di scarto;
  • minore traffico di mezzi pesanti;

Giunzione di fibra ottica

Image70sI cavi di fibra devono essere accoppiati in maniera definitiva prima di procedere alla posa nelle tubazioni.

E’ possibile effettuare due modalità di giunzione, che sceglieremo a seconda dei casi specifici: giunzione meccanica (detta anche a freddo) e giunzione a fusione (detta anche a caldo).

La giunzione meccanica avviene introducendo le fibre da giuntare in particolari capsule che le bloccano definitivamente. Questa tipologia può essere utilizzata sia per la fibra monomodale sia per quella multimodale.

La giunzione a fusione  viene effettuata con l’utilizzo di un apparecchio elettronico (in foto) – giuntatrice – che avvicina e salda due fibre per mezzo di un arco elettrico. Il tutto è monitorato da un sofisticato sistema con un monitor LCD in alta definizione.

Utilizziamo apparecchiature di alta qualità, che tra le principali caratteristiche tecniche conta un sensore di temperatura che permette di rilevare le condizioni atmosferiche esterne e calibrare l’arco elettrico in base a temperatura, umidità e pressione.

 Misurazioni ottiche: Test OTDR

thumb_1460

Uno dei più importanti parametri di misurazione della fibra ottica è l’attenuazione relativa, misurata in lunghezza d’onda. Questa
misurazione viene da noi effettuata attraverso un sofisticato strumento chiamato OTDR, dall’inglese Optical Time Domain Reflectometer.

L’OTDR è uno strumento, come quello in foto, che viene comunemente chiamato reflettometro e serve a valutare la lunghezza e l’attenuazione complessiva della fibra: attraverso l’utilizzo di un laser e il principio di riflessione a dominio temporale, attua un esatto scanning della fibra e permette di visualizzare le tracce delle attenuazioni su un monitor, determinando anche la distanza delle stesse; permette anche di individuare interruzioni della linea di trasmissione ottica e stimarne la distanza dal punto di analisi.